Ben Kingsley

Ben Kingsley
Cognome Kingsley
Nome Ben
Nome Anagrafe Bhanji, Krishna
Data di Nascita 31/12/1943
Luogo di nascita Scarborough, Yorkshire, Inghilterra, Regno Unito
Segno Zodiacale Capricorno

Ben Kingsley, il cui vero nome è Krishna Bhanji, di chiare origini indiane, nasce a Scarborough, la principale comunità turistica nella contea del North Yorkshire, il 31 dicembre del 1943.

Oltre ad essere un noto attore britannico, è anche insignito del titolo onirifico di Sir ottenendo nel 2001 il titolo di Cavaliere per i suoi meriti in campo teatrale e per il suo apporto artistico alla crescita e al successo del teatro britannico nel mondo.

Dopo aver compiuto vent’anni, si iscrive alla Royal Shakespeare Company, dando inizio a una solida carriera teatrale per poi approdare sui palcoscenici di Broadway nel 1971. Il debutto sul grande schermo avviene nel 1972 con una pellicola pressoché sconosciuta Gli ultimi sei minuti di Michael Tuchner.

Ma la sua assunzione nell’empireo dei miti di Holywood avviene nel 1982 con il famosissimo e pluripremiato Gandhi del regista Richard Attenborough.

Alla premiazione Kingsley ottenne la statuetta e il Golden Globe come migliore attore protagonista, e il BAFTA. Il suo straordinario impegno per l’immedesimazione nel personaggio è ancora un esempio di tecnica attorale.

Purtroppo a oggi non ha più reso performances interpretative tali da essere nuovamente premiato.
Dopo una tale affermazione si possono solo ricordare alcuni ruoli marginali in Tradimenti nel1983 di David Jones o Tartaruga ti amerò nel 1985, una delle prime pellicole di John Irvin, oppure l'apocalittico, sconosciuto in Italia, Slipstream (1989) di Steven Lisberger, nel 1991 recita in Bugsy al fianco di Warren Beatty e Harvey Keitel per la regia di Barry Levinson, in cui riceverà la nomination per miglior attore non protagonista.

Ma negli occhi del pubblico rimane impressa a sua partecipata interpretazione del contabile ebreo in Schlinder’s List al fianco di Liam Neeson diretti da Steven Spielberg, anceh qui ottiene una nomination per miglior attore non protagonista.

Nel 2004, dopo una fase altalenante di carriera, ritorna sulla cresta dell’onda con l’ennesima nomination per la sua interessante interpretazione nel film La casa di sabbia e nebbia. Per Polanski interpreta il malvagio Fagin in Oliver Twist nel 2005.

 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine