Natalie Portman

Natalie Portman
Cognome Portman
Nome Natalie
Nome Anagrafe Natalie Hershlag
Data di Nascita 09/06/1981
Luogo di nascita Jerusalem, Israele
Segno Zodiacale Gemelli

Natalie Portman è il nome d’arte di Natalie Hershlag, attrice statunitense di origini israeliane.
Nata a Gerusalemme il 9 giugno del 1981, è una delle attrici della nuova generazione più ammirate e considerate da pubblico e critica.

Intensa, bella e intelligente, è un modello per moltissime ragazze. La passione per lo spettacolo nasce in lei sin da piccola, e non le manca certo il talento, tanto che nel 1994, appena tredicenne è Mathilda la protagonista femminile della bellissima pellicola di Luc Besson “Leon”, accanto ad un magistrale Jean Reno e ad un cattivissimo Gary Oldman.

Il successo di pubblico e critica di questo film fanno balzare le richieste per la giovanissima Natalie, che però declina gli inviti, preferendo lavorare in teatro o al cinema durante l’estate, e terminare gli studi con tutta calma.

In questi anni la vediamo in “Heat – la sfida” del 1995 con Robert DeNiro e Al Pacino, “Tutti dicono I Love You” di Woody Allen del 1996, e “Mars Attack” di Tim Burton sempre nel 1996.

Tutti film scelti con cura e attenzione, rifiuterà ruoli quali Lolita nel bellissimo film di Adrian Lyne. Passano poi tre anni in cui Natalie Portman si dedica totalmente agli studi e al teatro, debuttando con “Diary of Anne Frank” per il quale fu nominata ai Tony Award come miglior attrice.

Finiti gli studi si iscrive all'Harvard University dove studia psicologia, e contemporaneamente studia recitazione alla Stagedoor Manor Performing Arts Camp. Torna al cinema con gran stile nel 1999 con due film “Star Wars Episodio 1 – la minaccia fantasma” nel ruolo della regina Amidala e in “La mia adorabile nemica” di Wayne Wang, in questo film recita accanto ad una bravissima Susan Sarandon.

Nel 2002 continua la saga di George Lucas “Star Wars Episodio II – L’attacco dei cloni”. Arriviamo così al 2003, l’attrice si laurea in psicologia e l’anno dopo ottiene ottime critiche nella pellicola di Zach Braff “La mia vita a Garde State” e nello splendido e conturbante “Closer” per la sua interpretazione in questa pellicola vinse un Golden Globe e venne nominata agli Oscar.

Nel 2005 si conclude la saga di “Star Wars” col terzo episodio “La vendetta dei Sith”, qui la Portman attribuisce al suo personaggio un’interpretazione più matura e intensa.

Nel 2006 recita nel bellissimo “V per vendetta”, regalando un’interpretazione molto toccante, e nel 2007 la vediamo in costume nel film “L’ultimo inquisitore”.

Diversi progetti in cantiere per il 2008 fra i quali quello di debuttare come regista, c’è sicuramente da scommettere su questa piccola attrice, dato che il suo bagaglio di esperienze e le prove di attrice che ha dato, sono state tutte di ottimo livello.

 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine