Hilary Swank

Hilary Swank
Cognome Swank
Nome Hilary
Nome Anagrafe Swank, Hilary Ann
Data di Nascita 30/07/1974
Luogo di nascita Lincoln, Nebraska, U.S.A.
Segno Zodiacale Leone

Hilary Swank nasce a Lincoln, nello stato del Nebraska, il 30 luglio del 1974.

Comincia sin da bambina a sentirsi attratta dal mondo della recitazione, a nove anni interpreta Mowgli in una rappresentazione teatrale de “Il libro della giungla”.

Contemporaneamente alla passione per il teatro si impegna anche in campo sportivo, portando avanti a livello agonistico pratiche come la ginnastica artistica e il nuoto.

A sedici anni decide di andare con la madre a Los Angeles per tentare di trovare un lavoro come attrice.

Gli inizi non sono affatto facili, inoltre data la scarsa disponibilità monetaria, le due donne si ritrovano per un periodo a dover dormire in automobile.

Dopo aver sostenuto alcuni provini Hilary inizia ad ottenere qualche piccola parte in serial e in film tv.

Inizia ad apparire in piccoli film come “Buffy l’ammazzavampiri” (1992), da cui poi verrà prodotto un serial, e “Karate Kid IV” (1994).

Dopo qualche anno passato a ricoprire ruoli marginali in film di scarso successo, nel 1999, arriva la svolta. La regista Kiberly Pierce la sceglie per farle interpretare il personaggio protagonista di “Boys Don’t Cry”, Brandon Teena.

Il film, basato su una vicenda vera, narra la storia di Brandon, un giovane transgender che venne assassinato dopo essere stato stuprato da un gruppo di ragazzi che avevano scoperto il suo “segreto”.

Grazie a questa interpretazione la Swank viene acclamata dalla critica e riceve un Oscar come migliore attrice protagonista.

Negli anni successivi partecipa ad altre pellicole di medio successo come “The Gift” (2000), “L’intrigo della collana” (2001) e “Imsonia” (2002).

Nel 2004 riconferma le sue grandi capacità interpretative con il ruolo della pugilessa Maggie Fitzgerald in “Million dollar baby”, accanto a Clint Eastwood e Morgan Freeman.
Il film le fa ottenere un altro Oscar e tutta l’ammirazione dei critici.

Due anni più tardi Brian De Palma la include nel cast del noir “Black Dalhia”.

Prossimamente la rivederemo recitare in “Birds of America” e in “Amelia” di Russel Gewirtz.

 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine