Gianmarco Tognazzi

Gianmarco Tognazzi
Cognome Tognazzi
Nome Gianmarco
Nome Anagrafe Gian Marco Tognazzi
Data di Nascita 11/10/1967
Luogo di nascita Roma, Italia
Segno Zodiacale Bilancia

Gianmarco Tognazzi, figlio di Ugo tognazzi e fratello del più noto Ricky Tognazzi, diviene attore quasi per consuetudine di famiglia.

Portatore di un cognome non certo semplice da sostenere, e con un fratello maggiore dal conclamato successo attoriale, Gianmarco Tognazzi si è fatto strada con una certa difficoltà, e incespicando nei ruoli faticando a trovare una propria autonomia interpretativa.

I figli d’arte hanno sì la strada spianata, ma se il cognome che porti è Tognazzi, per riuscire devi avere qualche asso da sfoggiare, e Gianmarco comincia a dare prova della propria autodeterminazione dal 1991, dove in “Crack” di Giulio Base, interpreta un personaggio duro, un teppista ben riuscito, e il film vince anche al Festival di San Sebastian come miglior “Opera Prima”.

Poco dopo, arrivano anche i primi riconoscimenti con i film "Lest" di Giulio Base "Una Storia Semplice" di Emidio Greco, che gli valgono il Premio “Grolla d'Oro”.

L’esperienza di Gianmarco Tognazzi non si ferma al cinema, e nel 1993 lo vediamo in teatro in coppia con Alessandro Gassman in "Uomini senza Donne" un testo di Angelo Longoni.

Dal 1993 al 1995 lo spettacolo vede i due in scena con oltre 200 repliche, e anche qui fioccano i premi: il “Biglietto d’oro Agis” il premio “Salvo Randone” e il premio speciale “Idi per la drammaturgia contemporanea”, dal successo dell’esperienza teatrale ne verrà tratto un film che vede Gianmarco Tognazzi e Alessandro Gassman protagonisti come a teatro. Visto il successo, nel 1996 la coppia Tognazzi Gassman torna in teatro con lo spettacolo “Testimoni” con altre 200 repliche!

Continua assidua la collaborazione con Giulio Base, e anche al cinema Gianmarco Tignazzi e Alessandro Gassman sembrano inseparabili.
Nel mentre esce nelle sale “I laureati” dove Gianmarco è diretto da Leonardo Pieraccioni nella fortunata esperienza cinematografica che renderà noto Pieraccioni al grande pubblico.

Arriviamo al 1999 per vedere Gianmarco impegnato in un’esperienza nuova, è produttore con il fratello (!) Thomas Robsham Tognazzi del film italo-norvegese “S.O.S.”. sempre nel 1999 recita accanto a laura Morante in “Prime luci dell’alba”, l’unico film prodotto in Italia ad essere in concorso al Festival del Cinema di Berlino.

Nel 2000 torna al teatro col musical “A qualcuno piace caldo” e nel 2005 lo si può ammirare nel film (ormai un piccolo culto) “Romanzo criminale” con Michele Placido.

 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine