Nicole Kidman

Nicole Kidman
Cognome Kidman
Nome Nicole
Nome Anagrafe Kidman, Nicole Mary
Data di Nascita 20/06/1967
Luogo di nascita Honolulu, Hawaii, U.S.A.
Segno Zodiacale Gemelli

Nicole Kidman è sicuramente una delle attrici contemporanee più discusse e apprezzate, vincitrice di un premio Oscar, ex di Tom Cruise (per anni sono stati una coppia invidiatissima), si è ritagliata un ruolo fra le brave attrici, dopo essere emersa per quella sua bellezza algida e intrigante.

Nicole nasce nelle Hwaii, suo padre il professore emerito Anthony Kidman era un ricercatore oncologico, motivo per il quale era sempre in viaggio. L’infanzia dell’attrice fu segnata da molti spostamenti e da una lunga permanenza in Australia a Melburne, dove studia teatro al St. Martin's Youth.

Debutta giovanissima nel 1983 in un videoclip, e dall’1985 al 1989 partecipa ad alcune serie televisive come “A Country Practrice”, ma è il 1989 a segnare la svolta: la Kidman recita nel film “Ore 10: calma piatta” e la critica elogia la sua interpretazione.

Si trasferisce quindi negli Stati Uniti, e cominciano ad arrivare le proposte di lavoro, il primo ruolo di spicco fu quello della moglie del boss Dustin Hoffman in “Billy Bathgate - A scuola di gangster” del 1991, successivamente nel 1992 la ritroviamo nel bel film “Cuori ribelli” (è qui che incontra Tom Cruise) e nel 1993 in “Malice – il sospetto” e “My life – questa è la mia vita”.

Ma la consacrazione a diva internazionale arriva con la pellicola “Barman Forever” e col film del 1995 “Da morire” di Gus Van Sant, per questo film Nicole Kidman vinse il Golden Globe.

La scalata della Kidman è stata costante e sempre più incisiva, nei film successivi ha sempre riscosso grandi approvazioni, da “Ritratto di signora” del 1996 ad “Amori & incantesimi” del 1998 accanto a Sandra Bullock, film visionario tutto al femminile.

Discusso il film “Eyes Wide Shut” del 1999, ultima fatica postuma del maestro Stanley Kubrick: in questa pellicola la Kidman torna in coppia col marito Tom Cruise regalando una delle scene erotiche più chiacchierate della storia del cinema.

Arriviamo così a quella che fra le tante è una delle migliori interpretazioni dell’attrice, quella di Satine nello splendido “Moulin Rouge!” (2001) di Baz Luhrmann, in questa pellicola l’attrice da dimostrazione di aver anche una bellissima voce nel canto.
Sempre del 2001 è il film “The Hours” che le valse l’Oscar per la sua intensa interpretazione di Virginia Woolf.

Nel 2002 sarà Lars Von Trier a volerla per l’acclamato “Dogville”.
Del 2003 è la pellicola “Birth – Io sono Sean”, accolta freddamente a causa di una scena in cui si è gridato alla pedofilia, fossero davvero questi i film pericolosi!
Nel 2004 la troviamo in “Ritorno a Cold Mountain” e nel bellissimo ma sfortunato “La donna perfetta”. Sempre nel 2004 esordisce come produttrice con film “In the cut” che vede protagonista una conturbante Meg Ryan.

Nel 2005 la vediamo in “The Interpreter”, e nel 2007 ha firmato per la trilogia di “Queste oscure materie”, il cui primo capitolo “La bussola d’oro” è stato uno dei successi del botteghino del natale 2007.

 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine