Monica Bellucci

Monica Bellucci
Cognome Bellucci
Nome Monica
Nome Anagrafe
Data di Nascita 30/09/1964
Luogo di nascita Citta di Castello, Perugia, Italia
Segno Zodiacale Bilancia

Monica Anna Maria Bellucci, nota a tutti semplicemente come Monica Bellucci, nasce a Città di Castello il 30 settembre 1964.

Seguendo i sogni di bambina si mette a studiare giurisprudenza e per mantenersi agli studi intraprende la carriera di modella.
Nel 1988 viene richiesta dalla Elite Model Management, quindi decide di dedicarsi solo alla carriera di modella e abbandona tutto per trasferirsi a Milano.

Il successo sarà immediato, la Bellucci è bellissima, e tutti se ne accorgono, anche per quel suo sguardo intenso e distante allo stesso tempo.
Nel 1990 farà il suo debutto cinematografico per Dino Risi nella pellicola “Vita coi figli” seguito poi nell’anno successivo da “La riffa”.

Ma le mire di Monica non si limitano all’Italia, quindi decide di provare fortuna ad Hollywood, e un po’ ci riesce recitando un ruolo piccolo ma intenso nel capolavoro “Dracula di Bram Stoker” diretto da Francis Ford Coppola nel 1992.

La scena d’amore che la Bellucci recita con Kenau Reeves rimarrà negli occhi del pubblico come una delle più erotiche della storia del cinema.
Tuttavia torna in Italia e reciterà in alcuni film come “I mitici” del 1994 e “Palla di neve” del 1995, ma la fortuna arriva con la collaborazione con le produzioni francesi, Monica Bellucci verrà infatti chiamata per affiancare Vincent Cassel nel thriller “L’appartmaneto”, fra i due nasce l’amore sul set, si sposeranno e avranno una bambina nel 1999.

La collaborazione anche lavorativa fra Monica Bellucci e il marito sarà assidua li ritroviamo insieme in “Dobermann” del 1997 e nello stesso anno in “Come mi vuoi”, successivamente nel 1998 in “Le plaisir (et ses petits tracas)”.

Nel 1998 sarà musa di Marco Risi ne “L’ultimo capodanno” e sarà poi voluta da Giuseppe Tornatore per quella che sarà (a detta di molti) la sua migliore interpretazione, nel toccante film “Malèna” del 2000.

Tornatore scelse di far parlare pochissimo l’attrice ma di lasciar parlare per lei le immagini, i suoi sguardi: il film è un successo di pubblico e critica.
Purtroppo nella sua carriera la bella Monica è sempre incorsa in pesanti critiche per il suo modo di recitare, ma ha sempre accolto assensi per l’intensità delle sue espressioni: questo film ha accontentato tutti.

Sempre nel 2000 Hollywood la richiama per un ruolo nel film “Under Suspicion” in cui reciterà accanto a Gene Hackman e Morgan Freeman. Nel 2001 girerà il film horror, piaciuto poco alla critica, “Il patto dei lupi”, e nel 2002 la troviamo ricca d’oro in “Astérix e Obélix: Missione Cleopatra”.

Nel 2002 sarà protagonista, col marito, del film scandalo “Irréversible” di Gaspar Noè, nel quale famosa è divenuta la scena dello stupro.
Arriviamo così al 2003 e al ruolo che l’ha consacrata sia agli occhi del pubblico che della critica, come attrice compiuta, sarà l’amante di Fabrizio Bentivoglio nel film “Ricordati di me” di Gabriele Muccino.

Per questo film si guadagnò la nomination sia al David di Donatello che al Nastro d’Argento. Nel 2003 compare come Persephone nei due episodi “Matrix Reloaded” e “Matrix Revolutions” e successivamente, nel 2004 interpreterà il ruolo di Maria Maddalena ne “La Passione di Cristo” di Mel Gibson e nel 2007, sarà protagonista di un episodio della fortunata pellicola “Manuale d’amore 2”.

 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine