Gene Wilder

Gene Wilder
Cognome Wilder
Nome Gene
Nome Anagrafe Silberman, Jerome
Data di Nascita 11/06/1933
Luogo di nascita Milwaukee, Wisconsin, U.S.A.
Segno Zodiacale Gemelli

Gene Wilder, all’anagrafe Jerome Silberman, nasce l’11 giugno 1933 all’interno di una famiglia di ebrei russi immigrati negli Stati Uniti.

Dopo aver conseguito la laurea decide di trasferirsi in Inghilterra per poter studiare recitazione presso la Bristol Old Vic Theatre School.

In questo periodo si appassiona anche di scherma, disciplina di cui diventa maestro. Successivamente fa ritorno in patria dove continua ad inseguire la carriera di attore recitando in piccoli teatri.

In seguito viene ammesso ai corsi della celebre Actor’s Studio di New York.

Nel 1966 esordisce al cinema con il film “Morte di un commesso vaggiatore”.

Un paio di anni dopo arriva la svolta, grazie alla collaborazione col regista Mel Brooks, Wilder ha l’occasione di farsi notare in “Per favore, non toccate le vecchiette” per il quale riceve una nomination agli Oscar.

Con “Willy Wonka e la fabbrica del cioccolato” (1971), diretto da Mel Stuart, ci regala una delle sue interpretazioni più memorabili: quella di uno stralunato e misterioso Willy Wonka, ripreso poi parecchi anni più tardi da Johnny Depp.

L’anno successivo lo vediamo nel cast dello spassoso “Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso * ma non avete mai osato chiedere” di Woody Allen.

Successivamente lavora ancora al fianco di Mel Brooks che lo dirige in due esilaranti pellicole: “Mezzogiorno e mezzo di fuoco” (1974) e l’indimenticabile “Frankenstein Junior” (1974) in cui appare anche Marty Feldman.
Grazie alle numerose gag e alla forte vena comica dei personaggi il film diventa una pietra miliare del genere comico, donando a Wilder un’enorme popolarità e grandi apprezzamenti da parte della critica.

In seguito lo vediamo recitare in altre commedie come “Il fratello più furbo di Sherlock Holmes” (1975), di cui è anche regista, “Wagon Lits con omicidi” (1976) e “La signora in rosso” (1984) di cui è nuovamente regista.

A partire dagli anni ’90 si dedica soprattutto a serial e film tv.

Nel 2003 ha partecipato ad un paio di episodi della sitcom “Will & Grace” per il quale ha ricevuto un Emmy Award. Dal 2000 Gene Wilder è stato colpito dal cancro, malattia contro cui sta ancora lottando.
 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine