Fabio Volo

Fabio Volo
Cognome Volo
Nome Fabio
Nome Anagrafe Fabio Bonetti
Data di Nascita 23/06/1972
Luogo di nascita Bergamo
Segno Zodiacale Cancro

Artista eclettico e non sempre compreso, Fabio Volo ha all’attivo una carriera che spazia da ruoli di conduttore, ad attore, a scrittore, non tutti agli stessi livelli e non tutti qualitativamente buoni.

Nato a Bergamo ma bresciano da una vita, Fabio Bonetti abbandona gli studi giovanissimo, finisce le medie e si butta nel mondo del lavoro, fa il panettiere, il cameriere e un mucchio di lavori saltuari.

Ma il suo estro si dirige verso il mondo dello spettacolo, e inaspettatamente lo troviamo nel 1994-95 alle prese con il settore della discografia: incide infatti per la “Media Records” il singolo dance “Volo” (da cui il nome d’arte) e due anni dopo, nel 1996 viene arruolato nella famiglia di Radio Capital: da qui l’ascesa.

All’interno di Radio Capital Fabio Volo è una delle voci più attese e insolenti, e due anni dopo, nel 1998 lo troviamo a condurre accanto a Simona Ventura e a Claudio Cecchetto la terza stagione de “Le Iene”, nella versione cult dei primissimi anni di maturazione del programma: indimenticabile l’intervista che Volo fece ad Alessia Marcuzzi, completamente nudo!

Smessi i panni della iena Volo trascorre un periodo di latitanza passando dalla guida di programmi per MTV come: “Ca’Volo” e “Il coyote” o seconde serate per Italia Uno con la conduzione di “Smetto quando voglio” o “Lo spaccanoci”, programmi non abbastanza incisivi, anche se il mordente di Volo è sempre presente, i programmi non hanno il successo desiderato.

Nel 2006 Volo torna ad MTV con “Itali-Spagnolo” un nuovo format che lo riporta alla ribalta della conduzione per giovanissimi, e il programma viene ripreso l’anno successivo nella versione “Italo-Francese”.

Nel mentre Volo si è dedicato anche a cinema, letteratura ed è tornato al suo primo amore: la radio.

Dal 2000 infatti conduce “Il volo del mattino” su Radio Deejay, collaborazione che dura tutt’oggi. Nel mentre in edicola e nelle librerie escono i suoi prodotti letterari: “Esco a fare due passi” del 2001 è timido, ma nel 2003 “E’ una vita che ti aspetto” diviene un piccolo best seller, seguono “Un posto nel mondo” (2006) e “Il giorno in più” (dicembre 2007).

Anche il cinema di casa nostra non l’ha disdegnato con risultati forse discutibili: nel 2002 “Casomai” lo affianca a Stefania Rocca, e nel 2005 lo troviamo ne “La febbre”, ma è con “Manuale d’amore 2 – Capitoli successivi” che Volo collabora con Giovanni Veronesi, infine nel 2007 lo troviamo in “Biano e Nero” film della Comencini, con Ambra Angiolini.


 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine