Dermot Mulroney

Dermot Mulroney
Cognome Mulroney
Nome Dermot
Nome Anagrafe
Data di Nascita 31/10/1963
Luogo di nascita Alexandria, Virginia, U.S.A.
Segno Zodiacale Scorpione

Dermot Mulroney nasce ad Alexandria, una città statunitense della Virginia, il 31 ottobre 1963 da una famiglia di origini irlandesi.
Sin da bambino manifesta un forte interesse per il mondo della recitazione e dello spettacolo.

Il suo debutto cinematografico risale al 1988, anno in cui il regista Blake Edwards decide di includerlo nel cast del film “Intrigo a Hollywood”, sfortunatamente la pellicola viene aspramente criticata dalla critica.

In seguito partecipa ad altri lungometraggi come il western “Young Guns - Giovani Pistole” (1988), “Survival Quest” (1989), “Che mi dici di Willy?” (1990), che è una delle prime pellicole che affronta il drammatico tema dell’ AIDS, “Tutto può accadere” (1991), “Nome in codice: Nina” (1993) che si tratta del remake di “Nikita” (1990) del regista francese Luc Besson.

In seguito vediamo apparire Dermot Mulroney in diversi film tra cui ricordiamo “Quella cosa chiamata amore” (1993), “Bad Girls” (1994), “I ribelli” (1994), “Copycat-Omicidi in serie” (1995) e “Gli anni dei ricordi” (1995) per il quale ha ricevuto, insieme a Winona Ryder un curioso premio Mtv Movie Awards per il “migliore bacio”.

Verso la metà degli anni ’90 continua a lavorare nel mondo del cinema con “Si gira a Manhattan” (1995), “Box of Moonlight” (1996), “Effetto Blackout” (1996) e “Kansas City” (1996), una pellicola drammatica diretta dal regista Robert Altman in cui Mulroney interpreta il ruolo di Johnny O’Hara.

Nel 1997 ottiene una discreta popolarità recitando come co-protagonista accanto a Julia Roberts nella commedia romantica “Il matrimonio del mio migliore amico”.

Successivamente Dermot Mulroney viene chiamato per partecipare ad altri film come “Per amore dei soldi” (2000), “Trixie” (2000), “La sicurezza degli oggetti” (2001) pellicola tratta dall’omonimo romanzo di A.M Homes, “A proposito di Schmidt” (2002) con Jack Nicholson, “La neve nel cuore” (2005), “Partnerperfetto.com” (2005), “Un amore in prestito” (2005) e l’avvincente thriller “Zodiac” (2007), diretto da David Fincher e ispirato alla vera storia del killer dello zodiaco che ha sconvolto gli Stati Uniti tra gli ani ’60 e ’70.
 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine