Robert Redford

Robert Redford
Cognome Redford
Nome Robert
Nome Anagrafe Redford Jr., Charles Robert
Data di Nascita 18/08/1937
Luogo di nascita Santa Monica, California, U.S.A.
Segno Zodiacale Leone

Charles Robert Redford Jr nasce a Santa Monica, il 18 agosto del 1937. A New York, è iscritto all’Accademia Americana di Arti Drammatiche.

Nel 1959 esordisce a Broadway nello spettacolo “Tall Story”.
Nei due anni del 1961 e 1962, è scritturato come protagonista in “Sunday in New York” e in “A piedi nudi nel parco” di Neil Simon. Brevi comparsate nei telefilm “Maverick” e “Rescue 8” e poi l’esordio al cinema esattamente con la medesima piece con cui ha debuttato in teatro, ossia “Tall Story - In punta di piedi”.

Dopo tanta televisione fa amicizia con Sydney Pollack, con cui gira “Caccia di guerra” nel 1961. Intanto continua con i serial televisivi e nel 1965, si fa notare per come duetta con Natalie Wood ne “Lo strano mondo di Daisy Clover” e riceve il suo primo Golden Globe.

Lavora ancora sotto le direttive di Pollack in “Questa ragazza è di tutti”, poi recita in “Corvo rosso non avrai il mio scalpo”, nel film comico “Come eravamo”, ne “I tre giorni del Condor” e poi ne “Il cavaliere elettrico” e, nel 1985, arriva la perla,“La mia Africa” con una stupenda Meryl Streep.

George Roy Hill lo scrittura per il ruolo di protagonista in “Butch Cassidy” con Paul Newman e si merita un BAFTA come miglior attore. “La stangata”, di nuovo con la regia di Hill e con Newman un’altra volta, gli vale la sua prima nomination all’Oscar come miglior attore protagonista e un David di Donatello come miglior attore straniero.

Grandioso assieme a Dustin Hoffman quando si affiancano in “Tutti gli uomini del presidente”. Nel 1980 “Gente comune”, di cui firma la regia, gli vale l’Oscar come miglior regista e per il miglior film, con relativi Golden Globe.

Nel 1988 è ancora alla regia con“Milagro”, e replica, nel 1992, con “In mezzo scorre il fiume” dirigendo Brad Pitt. Si ritrova a collaborare con Sidney Poitier ne “I signori della truffa” e firma un’altra primizia, “Quiz Show” dirigendo a sorpresa Martin Scorsese.

Nel 1998, il suo capolavoro nella duplice veste di attore e regista, “L'uomo che sussurrava ai cavalli”. Riceve un Oscar d’onorificenza per aver fondato e creato il Sundance Film Festival. Ritorna in maniera dirompente come regista, nel film Leoni per agnelli (2007).

 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine