George Clooney

George Clooney
Cognome Clooney
Nome George
Nome Anagrafe Clooney, George Timothy
Data di Nascita 06/05/1961
Luogo di nascita Lexington, Kentucky, U.S.A.
Segno Zodiacale Toro

George Clooney, indolente, fascinoso, artista completo ed eclettico, figlio d’arte del presentatore Nick Clooney, comincia la sua carriera giovanissimo fermamente convinto di voler diventare attore e giornalista, tanto che all’età di 17 anni nel ’78 ottiene un ruolo nella serie tv Centennial, ma cambia idea poco dopo, dedicandosi allo sport.

Forse non molti sanno che fu solo a causa di un infortunio che Clooney non venne preso dalla squadra di baseball dei Cincinnati Reds.

Torna allora, e fortunatamente, alla recitazione e si trasferisce a Los Angeles, dove fa una lunga gavetta in terribili B-movie, dal 1984 al 1994 per Clooney ci sono solo ruoli secondari, viene scartato da Ridley Scott in un testa a testa con Brad Pitt per il ruolo che fu poi assegnato al secondo in “Thelma e Louise”, anche Tarantino, col quale anni dopo avrebbe collaborato, scarta Clooney per il ruolo di Mr. Blonde nel film culto “Le iene”.

Nel 1994 arriva l’occasione d’oro, con la famosissima serie “E.R.-Medici in prima linea” prodotta da Steven Spielberg, George Clooney ottiene il ruolo del Dottor Ross, e quel ruolo gli calza talmente a pennello, che viene chiamato il nuovo Cary Grant.

Le fan impazzano per il suo fascino sornione e ambiguo, ma anche le attrici non sono da meno, una dopo l’altra ci cascano in molte, fra le quali anche Julia Roberts con la quale esiste tutt’ora una profonda amicizia.

Sull’onda del successo della serie “E.R.” Clooney mira ad Hollywood, terrorizzato dall’idea di rimanere fossilizzato nel piccolo schermo e ad un solo ruolo. E Hollywood non fa attendere la sua risposta, così Clooney affianca Michelle Pfeiffer nella commedia romantica “Un giorno, per caso”.

Forte della sua esperienza nei B-movie, ecco che anche un regista come Rodriguez in collaborazione con Tarantino si fanno avanti per “Dal tramonto all’Alba”, dove Clooney recita spalla a spalla con lo stesso Taratino e con Harvey Keitel.

È del 1998 “Out of Sight” di Steven Soderbergh, col quale George Clooney consoliderà una profonda amicizia molto fruttuosa, che consegnerà film come “Solaris”, la trilogia “Ocean’s” e il bellissimo “Intrigo a Berlino” con una splendida Cate Blanchett. La strada per Clooney è in ascesa, tanto che fonda una casa produttrice, e si impegna politicamente contro Bush e la sua politica firmando un film come “Good night and good luck”.

Sempre di George Clooney sono la regia e la sceneggiatura di “Confessioni di una mente pericolosa” con uno strepitoso Sam Rockwell e con la partecipazione di Julia Roberts (che si conferma ottima amica) e con Matt Damon e Brad Pitt come comparse! Nel 2006 Clooney vince il premio oscar come miglior attore non protagonista per il toccante “Syriana”, e c’è da scommettere che non sia finita qui, data la versatilità è l’abilità dimostrata nei vari settori dal brizzolato più affascinate di Hollywood.


 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine