Gene Hackman

Gene Hackman
Cognome Hackman
Nome Gene
Nome Anagrafe Hackman, Eugene Allen
Data di Nascita 30/01/1930
Luogo di nascita San Bernardino, California, U.S.A.
Segno Zodiacale Acquario

Eugene “Gene” Allen Hackman nasce in California il 30 gennaio del 1930.
A causa del divorzio dei genitori viene cresciuto soprattutto dai nonni, cambiando frequentemente abitazione.

Durante l’adolescenza entra a far parte del corpo dei Marines, operando in Giappone e alle Hawaii.
Dopo questo periodo inizia a lavorare come radio-operatore.

In seguito decide di trasferirsi in California, per studiare teatro presso la Pasadena Playhouse.

Qui ha l’occasione di stringere una forte amicizia con un altro ragazzo destinato a diventare una stella del cinema, Dustin Hoffman.

Successivamente si sposta con l’amico a New York per tentar fortuna.
Mentre fa i lavori più svariati per mantenersi, inizia anche a recitare in alcuni telefilm e compare in piccoli film.

Verso la metà degli ani ’60 riesce a farsi notare esibendosi a Broadway con lo spettacolo “Any Wednesday”, subito dopo viene selezionato per partecipare al film “Lilith” (1964) al fianco di Warren Beatty.

Pochi anni dopo ,grazie al ruolo di Buck Barrow in “Bonny & Clyde-Gangster Story” (1967), viene accolto positivamente dalla critica e ottiene una nomination agli Oscar come miglior attore non protagonista.

Dopo aver interpretato numerose pellicole, sempre con ruoli secondari, nel 1971 William Friedkin gli affida la parte da protagonista in “Il braccio violente della legge”, permettendo di fargli vincere un Oscar in qualità di miglior attore.

Dopo questo riconoscimento Hackman continua a lavorare a diversi film. Tra i titoli più significativi della sua carriera ricordiamo “Quell’ultimo ponte” (1977), “Superman” (1978) in cui veste i panni del malvagio Lex Luthor, “Mississipi Burning” (1989) in cui, grazie alla parte dello sceriffo razzista Anderson, riceve un Orso d’Argento al festival di Berlino.

“Gli spietati” di Clint Eastwood è sicuramente uno dei migliori film in cui abbia recitato, per la partecipazione a questa pellicola è stato premiato con un Oscar.

Negli anni più recenti l’abbiamo visto in “Le riserve” (2000) di Howard Deutch, “The Mexican” (2001) di Gore verbinski, “I Tenenbaum” (2001) in cui interpreta il capofamiglia della strampalata famiglia Tenenbaum e nel thriller giudiziaro “La giuria” (2003) in cui recita accanto all’amico Dustin Hoffman.
 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine