Connie Nielsen

Connie Nielsen
Cognome Nielsen
Nome Connie
Nome Anagrafe Connie Inge-Lise Nielsen
Data di Nascita 03/07/1965
Luogo di nascita Elling, Frederikshavn, Danimarca
Segno Zodiacale Cancro

Connie Nielsen nasce il 3 luglio del 1965 a Elling in Danimarca.
La sua bellezza è indiscutibile, il suo fascino è letale e il fatto di essere stata top-model quando era ancora ventenne, la pone in un posizione di privilegio rispetto a chi si arrischia a intraprendere la carriera attoriale.

Lei non si è mai adagiata sugli allori e si è sempre impegnata a coltivare al meglio la sua predilezioni per le arti performative.
Il debutto di Connie Nielsen avviene in Francia, per poi approdare in Italia dove partecipa alla realizzazione di alcune serie televisive e nel 1991 la vediamo comparire nel cast di “Vacanza di Natale”.

La sua esperienza o se vogliamo meglio definirla, la sua gavetta europea comprende ancora due produzioni di altrettanti film per la televisione.

Circa a metà degli anni Novanta lascia il Vecchio Continente e atterra negli Stati Uniti dove, nel 1997, viene scelta per impersonare un’avvenente diavolo-avvocatessa nello studio legale del Maligno in persona, recitato magistralmente da Al Pacino, padre e capo del protagonista Keanu Reeves, ne “L’avvocato del Diavolo”.

Tre anni più tardi la possiamo ammirare nelle vesti di coprotagonista in un film di fantascienza, ambientato sul pianeta rosso Marte, e a dirigere questa pellicola di avventure futuristiche se non quasi surreali è il grande Brian De Palma, che firma così “Mission to Mars”.

Il suo talento sembra sbocciare proprio adesso, nel momento giusto, quando Ridely Scott la vuole scritturare a tutti i costi per farle impersonare Lucilla, sorella di un turbato e pericoloso futuro imperatore Commodo, nel grandioso e colossale film a sfondo storico “Il Gladiatore”, vincitore di molti premi Oscar.

Nel 2002 Connie è ossessionata da un inusuale Robin Williams, più inquietante che mai nel thriller “One Hour Photo”.
Due anni più tardi è di nuovo in Danimarca per girare il drammatico “Non desiderare la donna d’altri”, in cui sostiene egregiamente una parte drammaticamente molto impegnativa.

 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine