Alfred Hitchcock

Alfred Hitchcock
Cognome Hitchcock
Nome Alfred
Nome Anagrafe Hitchcock, Alfred Joseph
Data di Nascita 01/01/1900
Luogo di nascita Leytonstone, Londra, Inghilterra, Regno Unito
Segno Zodiacale Leone

Alfred Joseph Hitchcock naque in Inghilterra, a Leytonstone il 13 agosto del 1899. Fu un bambino riservato e poco vicace, ricevette un’educazione piuttosto severa di forte stampo religioso.

Venne mandato dalla famiglia nel Collegio Cattolico di Saint Ignatius, proseguì la carriera scolastica iscrivendosi alla scuola di Ingegneria e Navigazione che abbandonò all’età di quindici anni a causa del decesso del padre.

Fin da giovane provò attrazione per tutto ciò che riguardava il crimine, collezionò giornali, conservò articoli di cronaca nera e visitò spesso il museo del crimine di Scotland Yard. Circa all’età di vent’anni cominciò ad affacciarsi al mondo del cinema con un impiego presso uno studio londinese che lo ingaggiò per disegnare i titoli delle pellicole.

Nel 1923 venne assunto dalla Gainsborough Pictures, dove la sua mansione comprese la gestione delle sceneggiature, dell’aiuto alla regia, del montaggio e delle scenografie.
Nel 1925 girò il suo primo film come regista: “The pleasure garden”, seguito dalla realizzazione di numerose altre pellicole molto apprezzate, tra cui “Ricatto” (1929) che fu il primo film sonoro britannico.

Nel 1940 si trasferì negli Stati Uniti d’America dove cominciò ad essere ricercato da alcuni produttori cinematografici.
Il primo film che girò oltreoceano fu “Rebecca, la prima moglie” (1940) che vinse l’Oscar come miglior film.

Nell’arco di breve tempo cominciò a realizzare molte pellicole, sempre di impronta noir e di genere “giallo”, tra cui ricordiamo: “Il Sospetto” (1941), “Io ti salverò” (1945), “Notorious” (1946) e “Sotto il capricorno” (1949) e “La finestra sul cortile” (1954).

Dal 1955 si dedicò alla realizzazione della famosa serie televisiva “Alfred Hitchcock presenta” che fu un grande successo. In seguito girò alcuni tra i suoi più celebri capolavori, ricchissimi di suspance, tra i quali “La congiura degli innocenti” (1955), “L’uomo che sapeva troppo” (1956), “La donna che visse due volte-Vertigo” (1958), “Psycho” (1960) e “Gli uccelli” (1963). “Complotto di famiglia” (1976) fu l’ultima pellicola che realizzò.

Alfred Hitchcock morì a Los Angeles il 29 aprile del 1980.
 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine