Tony Manero

Tony Manero
Titolo Tony Manero
Titolo Originale Tony Manero
Categorie drammatico
Attori Alfredo Castro
Amparo Noguera
Elsa Poblete
Hector Morales
Paola Lattus
Registi Pablo Larraín
Anno 2008
Minuti 98
Nazione Brasile, Cile
Copyright FABULA PRODUCTIONS, PRODIGITAL

Trama e Recensione : Tony Manero

Pablo Larrain firma la regia della pellicola drammatica e musicale “Tony Manero”, film interpretato da Paola Lattus, Alfredo Castro, Amparo Noguera, Elsa Poblete e Héctor Morales.

Lungometraggio storico, apocalittico e disarmante, “Tony Manero” sembra narrare il periodo della dittatura cilena di Pinochet dal punto di vista della perdita di identità delle singole persone.

Raùl Peralta non è più giovanissimo, vive nel Cile del 1979, in piena dittatura, l’economia è in ginocchio, i cittadini perseguitati, ma lui sembra ostentatamente non volersi guardare intorno, e chiuso nei propri sogni utopici, coltiva la passione per discoteche e balere.

L’ossessione di Raùl è quella di diventare in tutto e per tutto come il suo idolo Tony Manero, il personaggio interpretato da John Travolta ne “La febbre del sabato sera”.

Questa sua ossessione maniacale diviene a tal punto totalizzante che per riuscire a trovare il costume identico a quello del suo idolo, e per potersi esibire nei locali, Raùl diviene un criminale di prim’ordine, coinvolgendo anche i suoi amici, che si ritroveranno presto con la polizia alle calcagna.

Raùl sembra non voler vedere ciò che gli succede intorno, non si accorge del decadimento della sua nazione e della totale perdita di valori sociali e culturali annessa e connessa alla dittatura filo americana, l’unica cosa apparentemente importante è diventare Tony Manero.

Trailer : Tony Manero

Il trailer di Tony Manero non ancora disponibile.
 
 
 

Ti Piace Canali

 

Ti Piace vetrine